MARTINA DELLA VALLE | FRAMED MEMORIES Through The Looking Glass | Group show CHRISTTO & ANDREW | MUDDY WATERS ANTOLOGIA | group show Michele Buda | Accademia ARTE FIERA 2018 / PHOTO POLIS / Artworks | Spazio Carbonesi From my point of view | Group show ARTIFACT PRIZE 2018 Sanna Kannisto | A song system Annabel Elgar | The Dust in my Pocket MARTINA DELLA VALLE | WORKSHOP: ONE FLOWER ONE LEAF ART VERONA 2018 CHRISTTO & ANDREW | ENCRYPTED PURGATORY Martina della Valle | UNEXPECTED NEIGHBORS PARIS PHOTO 2018 | TAISUKE KOYAMA ARTEFIERA 2019 TILO&TONI | In ​​the Woods the Waterfall is Rushing PHOTO LONDON 2019 | KENTA COBAYASHI & TILO&TONI Proiezione | Ohio #13 FOTOGRAFIA EUROPEA TAISUKE KOYAMA | SOLO SHOW METRONOM | NESSUN DORMA UNSEEN 2019 ANTROPOTECNICHE | Group show METRONOM VIDEO WALL The Garden PARIS PHOTO 2019 | OLAF BREUNING DON'T MAKE THEM TELL YOU WHERE THEY COME FROM KENTA COBAYASHI | Portraits ARTE FIERA 2020 Martina della Valle in RESISTANCE & SENSIBILITY: Women Photographers From Italy Nature in Play PARIS PHOTO NEW YORK 2020 YOUR OWN WALL | Urban Landscape DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | RUBY GLOOM DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | JOSEPH DESLER COSTA ANCIENT IS ALIVE PHOTO VOGUE FESTIVAL 2020 Generazione Critica #6 Fasten Your Seatbelt DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | ALICE PALAMENGHI DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | EVA PAPAMARGARITI Digital Deviations | Helen Anna Flanagan
Facebook Twitter

KENTA COBAYASHI | Portraits



In occasione del Photo Vogue Festival, Metronom, in collaborazione con Antonio Marras, sono lieti di presentare l'inaugurazione della mostra Portraits del giovanissimo Kenta Cobayashi in data venerdì 15 novembre 2019, alle ore 18:30. L'esposizione sarà allestita negli spazi di Nonostante Marras dal 16 novembre fino al 21 dicembre 2019.

 

Portraits è una selezione di ritratti che l'artista giapponese ha collezionato nelle sue passeggiate notturne per Tokyo o durante i suoi viaggi.

 

Le opere di Cobayashi sono immagini che si presentano quasi come se fossero graffiate, frutto della ricerca dell'artista che utilizza intenzionalmente interferenze dimensionali: l'atto di creare collegamenti, interconnessioni tra universi diversi, è l'idea di tempo e spazio che l'artista sintetizza nelle proprie opere, dimostrando come si possano occupare diversi strati di realtà grazie al supporto digitale. Le operazioni svolte, attraverso l'uso di programmi di elaborazione digitale, diventano parte del suo linguaggio, nel tentativo di indagare, rendere e comprendere la complessità del presente. 

 

La curatrice, Marcella Manni, discute l'origine di questa "fotografia alterata" nell'intervista in esclusiva per Vogue.

 

 

KENTA COBAYASHI | PORTRAITS

NonostanteMarras

Via Cola di Rienzo 8, 20144 Milano
16 novembre - 21 dicembre 2019
Orari:
 da martedì a sabato, 10:00 - 19:00; domenica 12:00 - 19:00

 




scarica biografieComunicato Stampa