MARTINA DELLA VALLE | FRAMED MEMORIES Through The Looking Glass | Group show CHRISTTO & ANDREW | MUDDY WATERS ANTOLOGIA | group show Michele Buda | Accademia ARTE FIERA 2018 / PHOTO POLIS / Artworks | Spazio Carbonesi From my point of view | Group show ARTIFACT PRIZE 2018 Sanna Kannisto | A song system Annabel Elgar | The Dust in my Pocket MARTINA DELLA VALLE | WORKSHOP: ONE FLOWER ONE LEAF ART VERONA 2018 CHRISTTO & ANDREW | ENCRYPTED PURGATORY Martina della Valle | UNEXPECTED NEIGHBORS PARIS PHOTO 2018 | TAISUKE KOYAMA ARTEFIERA 2019 TILO&TONI | In ​​the Woods the Waterfall is Rushing PHOTO LONDON 2019 | KENTA COBAYASHI & TILO&TONI Proiezione | Ohio #13 FOTOGRAFIA EUROPEA TAISUKE KOYAMA | SOLO SHOW METRONOM | NESSUN DORMA UNSEEN 2019 ANTROPOTECNICHE | Group show METRONOM VIDEO WALL The Garden PARIS PHOTO 2019 | OLAF BREUNING DON'T MAKE THEM TELL YOU WHERE THEY COME FROM KENTA COBAYASHI | Portraits ARTE FIERA 2020 Martina della Valle in RESISTANCE & SENSIBILITY: Women Photographers From Italy Nature in Play PARIS PHOTO NEW YORK 2020 YOUR OWN WALL | Urban Landscape DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | RUBY GLOOM DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | JOSEPH DESLER COSTA ANCIENT IS ALIVE PHOTO VOGUE FESTIVAL 2020 Generazione Critica #6 Fasten Your Seatbelt DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | ALICE PALAMENGHI DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | EVA PAPAMARGARITI Digital Deviations | Helen Anna Flanagan
Facebook Twitter

DIGITAL VIDEO WALL | EDEN | RUBY GLOOM



Nell'ambito del progetto DIGITAL VIDEO WALL | EDENMetronom introduce Metal Romance (2019), opera video dell'artista Ruby Gloom, proiettata durante il mese di luglio sul video wall della galleria.

Questo primo intervento nella programmazione di EDEN mette in scena la complessa relazione fra soggetto e identità virtuale, tra corpo e avatar. Gloom presenta il proprio alter ego digitale, Ruby, nelle sue dieci differenti versioni, con cui l'artista si concede lo spazio per godere della solitudine della sessualità virtuale: con la loro iper-erotizzazione, pur nella freddezza, frustrazione e talvolta autocommiserazione, gli avatar trasmettono il loro rifiuto totale verso ogni relazione biologica. DIGITAL VIDEO WAL è il progetto a cadenza annuale strutturato a capitoli tematici a cura di

Metronom, patrocinato dal Comune di Modena, volto a promuovere la diffusione e la sperimentazione dell'arte digitale. Con DIGITAL VIDEO WALL Metronom vuole offrire un luogo dedicato all'esposizione e presentazione di linguaggi dell'arte digitale, al fine di esplorarne le possibilità espressive e relazionarsi con la complessità del contesto delle nuove tecnologie. 

EDEN, tema scelto per il capitolo 2020 del progetto, è un paradiso terrestre contemporaneo inteso come lussureggiante paesaggio primordiale o luogo di appagamento del desiderio. I lavori proiettati declineranno in maniera personale il concetto di EDEN, tramite le modalità espressive dell'arte digitale.

 

Nell'ambito della programmazione di ciascun intervento verrà organizzato un evento nella forma di lecture, proiezione, focus tematici e interviste che approfondiscano la ricerca degli autori, sul sito generazionecritica.it