LISA KERESZI - FANTASIES ANNABEL ELGAR - INTERLUDIO SANNA KANNISTO - CLOSE OBSERVER wunderCAMERA TAISUKE KOYAMA - RAINBOW VARIATIONS AND OTHER WORKS ESTHER MATHIS - ERA FLUIDO THE COOL COUPLE, IOCOSE - TWIST IN THE TAIL ALBERTO SINIGAGLIA - BIG SKY HUNTING MARTINA DELLA VALLE - FRAMED MEMORIES FABRIZIO BELLOMO - ES GEHT EINFACH UM NUMMERN MARCO SIGNORINI | ANAGRAM Through The Looking Glass | della Valle, Elgar, Reinhard Tim Cullmann | Metronom_fuorimappa + THC MUDDY WATERS | CHRISTTO & ANDREW ANTOLOGIA Rachele Maistrello | One of Us TILO&TONI | Park Hotel Sanna Kannisto | White Space ARTE FIERA 2018 / PHOTO POLIS / Artworks | Spazio Carbonesi From my point of view ARTIFACT PRIZE 2018 The Dust in my Pocket The Wanderer Proximity | Fotopub Unseen | Amsterdam ART VERONA 2018 ENCRYPTED PURGATORY PARIS PHOTO | TAISUKE KOYAMA GENERAZIONE CRITICA #6 ARTEFIERA 2019
Facebook Twitter

Through The Looking Glass | della Valle, Elgar, Reinhard



Inaugura sabato 16 aprile 2016 la mostra collettiva Through The Looking Glass, che presenta un inedito allestimento di opere di Martina della Valle, Annabel Elgar e Baerbel Reinhard. Fino al 4 giugno sarà possibile visitare la mostra dal martedì al sabato dalle 15 alle 19

 

Attraverso uno specchio mentale e ideale il lavoro delle tre artiste conduce a una osservazione della realtà non come singole immagini ma come a una sovrapposizione di immagini, una specularità che si traduce in una molteplicità, in cui il visibile e il simbolico si mescolano e si confondono. La natura, intesa come ambiente nel quale viviamo, diventa il teatro in cui va in scena questo passaggio, questo attraversamento di luoghi fisici e mentali. Lontani dalla dimensione del sogno ma vicini all'immaginazione e alla fantasia, i lavori di Della Valle, Elgar e Reinhardt raccolgono la sfida di usare elementi naturali, luoghi e oggetti e trasformarli con una chiara qualità simbolica ma allo stesso tempo limpida, chiara e accessibile.

 

Through The Looking Glass propone il lavoro di tre artiste che ricercano una relazione e interpretazione del mondo in una dimensione che si concilia e anzi si nutre di ambiguità e contraddizione: attraversando lo specchio si entra in un luogo nascosto, poco accessibile in cui l'effimero e l'evanescente si ritrovano, lontano sia da rappresentazioni ingenue o, all'opposto, estremamente formali. Lo specchio non è quindi strumento per una ricerca di somiglianza o di identità, quanto di una apertura a un mondo di possibili trasformazioni e di speculazioni intellettuali e ancora più, visive.

 

THROUGH THE LOOKING GLASS | MARTINA DELLA VALLE, ANNABEL ELGARBAERBEL REINHARD
Opening // sabato 16 aprile 2016, ore 18
16 aprile - 4 giugno 2016
METRONOM
Viale G. Amendola 142, Modena




scarica comunicatocomunicato stampa